Forum Noamweb
Non sei collegato [Login - Registrati]
Vai alla fine

Versione per la stampa  
Autore: Oggetto: differenza tra domini di primo, secondo e terzo livello
Aulenta
Moderatore
******


Avatar


Risposte: 934
Registrato il: 5/10/2004
Utente offline


[*] Inviato il 19/10/2004 at 09:09
differenza tra domini di primo, secondo e terzo livello


Salve,

questo post è stato creato per illustrare le principali differenze tra domini di primo, secondo e terzo livello, per cui se dopo la mia spiegazione avete ancora qualche dubbio, postate pure (domande però sulle differenze e caratteristiche dei domini di vario livello, non sulle modalità di creazione del pannello o simili, per domande di questo tipo aprite un apposito 3d a parte).

I domini di primo livello sono i domini del tipo www.it o www.com, cioè domini in cui ci sia solo l'estensione. Ovviamente non sono registrabili dai comuni utenti ma solo da organismi abilitati (es. nazioni).
I domini di secondo livello sono invece quelli del tipo www.dominio.com, ossia composti da un dominioX + . (il punto) +estensione (es. com).
Sono registrabili da qualunque soggetto (privati, società, organizzazioni...) salvo restrizioni particolari (es. domini nazionali per cui viene richiesta la residenza nella relativa nazione, come nel caso dei domini .de).
I domini di terzo livello, detti anche sottodomini, sono invece del tipo nome1.dominio.com, cioè composti nella seguente maniera: nome+. (ossia il punto)+dominioX+.+estensione
Domini di questo tipo sono registrabili solo dal titolare del dominioX.
Facciamo un esempio pratico: noamweb.com è un dominio di secondo livello, essendo stato libero al momento della richiesta è stato da noi registato.
forum.noamweb.com è invece un dominio di terzo livello, e solo noi (in quanto titolari del dominio noamweb.com) siamo abilitati alla creazione di forum.noamweb.com o di altro.noamweb.com.
Questo perchè nessuno può creare un sottodominio o dominio di terzo livello utilizzando un dominio già registrato da altri, onde evitare confusione negli utenti.
Pensate se chiunque Microsoft avesse registrato il dominio microsoft.com e non avesse poi creato il sottodominio software.microsoft.com o windows.microsoft.com ed i sottodomini potessero essere registrati dal primo che ne fa richiesta: l'utente potrebbe andare su software.microsoft.com pensando di acquistare software dalla casa madre ed invece acquistarlo da un loro rivenditore o addirittura concorrente, o acquistare software non originale.
Per questo motivo non è possibile utilizzare sottodomini con domini di cui non si è titolari, per evitare che l'utente possa essere tratto in inganno.
Diverso il caso del trattino (-) che non distingue i livelli, ma domini di secondo livello quindi teoricamente software-microsoft.com (dominio di secondo livello), se libero, è registrabile da chiunque (ma se con il suo contenuto si traggono in inganno gli utenti sul suo contenuto, si può essere denunciati per concorrenza sleale, sviamento della clientela etc.). Da un punto di vista formale però, sarebbe registrabile, mentre un dominio di terzo livello no.
Il punto (.) distingue i vari livelli dei domini, quindi noamweb.com è un dominio di secondo livello (con 1 punto), forum.noamweb.com è un dominio di terzo livello (ha 2 punti), utenti.forum.noamweb.com sarebbe di quarto livello (ha 3 punti) e così via.
(In questi calcoli ovviamente il www. non viene considerato).
Quindi tutti i sottodomini (di terzo, quarto livello etc.) possono essere creati solo dal proprietario del dominio di secondo livello.
C'è però un'eccezione a questa regola, si tratta dei domini geografici.
Domini del tipo comune.nomecomune.provincia.it sono domini di quarto livello, e teoricamente dovrebbero essere riservati al titolare di provincia.it (es. comune.roma.rm.it) ma i comuni possono farne richiesta e registrarli (nel nostro esempio, Roma). Solo il titolare del comune Roma in provincia di Roma può però richiedere ed utilizzare quel dominio, si tratta quindi di domini geografici riservati.
I domini del tipo nome.provincia.it sono invece liberamente registrabili.
Badate però, si tratta di una eccezione solo in apparenza, perchè i domini geografici sono liberamente registrabili perchè il titolare dei domini geografici hanno così deciso.
Idem nel caso in cui il titolare di un dominio registri domini di terzo livello a chi ne faccia richiesta, in pratica si tratta di una registrazione con consenso preventivo del titolare.

Detto ciò, non è possibile registrare domini di terzo livello, a meno che non si sia il titolare del relativo dominio di secondo livello o si abbia un particolare accordo con il titolare di quel dominio.

mi auguro che sia tutto chiaro, altrimenti...chiedete pure!

:saluto:

[Modificato il 19-10-2004 di Aulenta]




http://www.noamweb.com
Hosting, housing e registrazione domini
View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente

  Vai all'inizio

Powered by XMB 1.9.11
XMB Forum Software © 2001-2012 The XMB Group